venerdì 15 agosto 2008

Matilda c'è


Oggi, giorno dell'Assunta, pochi minuti dopo le due del pomeriggio, con la stessa voglia di arrivare prima che quando corre in bici ha sua madre, è nata Matilda. Benvenuta. E complimenti anche alla mamma, Antonella: ha avuto ragione lei, è nata in anticipo sulla tabella di marcia. Come dicevo, è proprio sua figlia. Volevo dedicare alla piccola, quella che io considero la più bella poesia. S'intitola "Confidare" e l'ha scritta tanti anni fa Antonia Pozzi.


Ho tanta fede in te. Mi sembra

che saprei aspettare la tua voce

in silenzio, per secoli

di oscurità.


Tu sai tutti i segreti,

come il sole:

potresti far fiorire

i gerani e la zagara selvaggia

sul fondo delle cave

di pietra, delle prigioni

leggendarie.


Ho tanta fede in te. Son quieta

come l'arabo avvolto

nel barracano bianco,

che ascolta Dio maturargli

l'orzo intorno alla casa.
Foto by Leonora

2 commenti:

toto ha detto...

Complimenti e tanti auguri! Benvenuta Matilda!

Anto ha detto...

E' bellissima. Come Matilda. Gliela leggerò appena possibile. Grazie.