domenica 10 gennaio 2010

Scrivere da dio


Me lo ha scritto Wilma, un paio di giorni fa, con quell'arguzia pragmatica - tutta femminile - che ha l'abilità di spiegarmi in due parole ciò che io avvertivo senza afferrare chiaramente da mesi. "C'è un sacco di gente che scrive benissimo". E' vero. Lei per prima e le sue amiche Samantha e Miranda, ma anche Fuma, che lascia spesso qui qualche pensiero e di cui non perdo un post. Seguo le loro vite, anche se non ne conosco il nome, la città, l'indirizzo di casa: mi appassiona ciò che dicono e come lo scrivono, fiumi carsici nell'informazione di superficie quotidiana. Loro hanno un blog, altri no, ma se lo avessero mi lascerebbero ogni giorno a bocca spalancata, per profondità di pensiero e abilità di penna. Penso a David, compagno di università e fratello, o al suo (e mio) amico Massimiliano, che pur su Internet s'era ritagliato uno spazio ma evidentemente non se lo sentiva a sua misura. Potrei citarne altri, ma non è l'elenco telefonico, solo il tributo all'arte della parola che, come evidenziava Einstein, ha permesso all'uomo un balzo rispetto agli altri esseri viventi e che non per caso San Giovanni, l'evangelista, fa coincidere con lo stesso Dio.

Foto by Leonora

5 commenti:

Fuma ha detto...

Trooooooppo carino
... E lo saresti ancora di più se mi spiegassi la citazione di San Giovanni evangelista, che mi incuriosisce assai.
(per fortuna hai scritto "da dio" minuscolo, nel titolo del post: se avessi scritto "da Dio" maiuscolo sarebbe stato LEGGERMENTE esagerato)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Il Vangelo secondo Giovanni inizia con un Prologo:
1.1 "In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e Dio era il Verbo."
Tutto qui.

Fuma ha detto...

Grazie Iaco. Imperdonabile il non essermi mai soffermata su questa frase, e non essermi mai accorta di quanto fosse bella. Solo bella? Di più, è indescrivibilmente bella.
Forse l'abitudine ad ascoltare letture preghiere e affini con un orecchio distratto ci fa perdere alcune perle come queste. Ciao

Enzo ha detto...

...purtroppo tonnellate di carta sono sprecate a contenere parole vuote, vendibili e perfettamente confezionate, mentre a persone che hanno qualcosa da dire è rimasta "solo" la rete.

Samantha ha detto...

Wow..! Onorata x la citazione,ma chino la testa di fronte alle abili penne di Wilma e Miranda!! Tutto un altro pianeta! ; )
Un Caro saluto Samantha.