lunedì 14 aprile 2008

Giornalisti lo "nacquero"... (2)


Sempre proposito di buon giornalismo, anzi, di buon giornalista, altre due segnalazioni.

La prima è un articolo di Ferruccio de Bortoli, attuale direttore de "Il Sole 24 Ore", sull'informazione all'incrocio tra media tradizionali e web.
E' da leggere per intero, qui ne riporto la parte centrale:

"Le regole del buon giornalismo appaiono ancora quelle di Edmund B. Lambeth (Committed Journalism). Cinque principi. Verità: senza la presunzione di possederla, nel rispetto della buona fede del lettore. Giustizia: ovvero imparzialità, che non esclude domande scomode, ma distingue cronaca da commento. Libertà: l'indipendenza si tutela se si è liberi, ma anche se non si è scorretti. Umanità: il rispetto della persona i cui diritti soggettivi a volte prevalgono, in assenza di ruoli pubblici, su quelli di critica e di cronaca. Infine, responsabilità, etica della funzione e coscienza del ruolo pubblico della professione. Peccato che queste regole si seguano poco, nella stampa scritta, ma forse ancor di più nel web".

Il secondo è un'intervista a Carl Bernstein, pubblicata da "La Stampa". Bernstein è uno dei due giornalisti che contribuì a svelare lo scandalo Watergate, che costrinse alle dimissioni il presidente americano Richard Nixon.
Anche in questo caso, l'articolo merita una lettura completa, ne riporto qui soltanto una parte.

«Essere un buon reporter significa saper trovare e scrivere la migliore versione della verità sui singoli eventi. (...) Trovare la miglior versione della verità significa non andare a caccia di farfalle ma parlare con tanta gente, essere persistenti, saper ascoltare ciò che gli altri stanno dicendo e non farsi sedurre dall'idea che il giornalismo sia fatto di controversie e polemiche costruite a tavolino. Gossip e sensazionalismo stanno diventando una tendenza di massa ostacolando la ricerca della verità».

Ho ancora tanto da lavorare...

Foto by Leonora

3 commenti:

valentina orsucci ha detto...

segnala qualche tuo servizio ogni tanto daiiii

Il MIGLIA ha detto...

Ecco perchè è il mestiere più bello del mondo. Non roviniamolo con le nostre mani...

(non far finta di niente, chè t'ho memato)

Giorgio ha detto...

Cavolo se faccio finta di niente... :-) Ma a me i meme non è che proprio mi entusiasmano, così prendo tempo