sabato 19 novembre 2011

Il capretto curioso e i cartoni dei bimbi anni Settanta

Prendo spunto da Davide, ch'è stufo di guardare i Teletubbies con la figlia.
Sono stato fortunato, nessuno dei miei ha avuto passione per gli inquietanti (a mio parere) pupazzi prodotti a suo tempo dalla Bbc, a dimostrazione che anche il servizio pubblico migliore del mondo a volte fa cadere le calze. Lo ammetto, è una presunzione di sonnolenza: non ne ho mia vista una puntata per intero, mi irritano persino le voci. Giovanni, l'unico che ogni tanto li guarda, non ne è entusiasta e questo giova al clima in famiglia, che già attorno alla televisione ruota la maggior parte delle frizioni e discussioni domestiche.
Lo dico io, che pur ho vissuto buona parte dell'infanzia sorbendomi improbabili trasmissioni ecumeniche, imposte dal compromesso storico, in cui i cartoni animati svedesi ("Gustavo") e pupazzi animati della Germania Federale ("Filopat e Patafil") oscuravano e sostituivano gli assai più invitanti protagonisti del mondo Disney o di Hanna & Barbera.
Ce n'era uno, in particolare, che mi ha accompagnato dai quattro ai sei anni e di cui s'è smarrita memoria. S'intitolava, credo, "Il capretto curioso" e rappresentava appunto le avventure di un capretto bianco, vagabondo, con il classico fazzoletto attaccato ad un bastone portato a spalla. Ricordo solo questo. Cerco poco disperatamente qualcuno che ne condivida la memoria.

Foto by Leonora

9 commenti:

Anonimo ha detto...

gustavo, tristissimo, pannonia studios (hungarofilm).
del capretto, grazie a te, ritrovo una flebile traccia nella mente, ma non so se ringraziarti.
buona giornata.
@guzabinys

beppekin ha detto...

Anch'io, assieme ai miei amici coetanei (1962) ci ricordiamo del capretto curioso, "che voleva andare a Pazanovo..."ma purtroppo non ce n'è traccia ne su YouTube ne Wikipedia.Beppekin

Anonimo ha detto...

vaghissimi ricordi anche io anche se forse più giovane (classe 1970).
Mi ricordo solo la frase"... a bazanovo si ferrano i capretti..."
Ciao

Anonimo ha detto...

...Mi chiamo anche io Davide ed anche io le stesse visioni del "Capretto Curioso", mentre quardo i cartoni con i miei figli. Non c'è traccia da nessuna parte del Capretto di cui sopra, lo avrei mostrato volentieri ai miei bambini, forse si sarebbero addormentati più precocemente. Pazienza, ci porteremo dentro gelosamente, il segreto di questa primizia. Davide Morelli.

Anonimo ha detto...

"Le avventure di un capretto curioso" lo davano alla TV svizzera ed era noiosissimo: non ricordo altro.

Dario Allievi ha detto...

Grazieeee!!!finalmente ho la prova che esisteva!pensavo di essermelo inventato...

Giorgio ha detto...

A qualcosa i giornalisti servono :-)

Anonimo ha detto...

A Fornovo. ....o a Bazanovo come dice un anonimo....;dove ferrano I capretti! 😀 si lui voleva andare sempre li ma nn ci arrivava mai. Stamani ho deciso di cercare sul web qs cartone insieme alla fata muccona e ho trovato te! Se trovo altro ti aggiorno. Grazie!!

Anonimo ha detto...

Buonasera. Ho trovato il vostro capretto che ricordo benissimo visto che sono del 68. E' un cartone polacco, Si chiama Dziwne Przygody Koziolka. Saluti da Reggio Emilia