martedì 25 dicembre 2007

"Confidare" in un buon Natale


Debbo delle scuse a chi mi segue (sì, dico a voi tre!) e anche a me stesso, per aver trascurato questo blog nell'ultima settimana. Per me sono giorni tribolati, con problemi famigliari (non mi piace chi si piange addosso, ma me ne sono capitate di tutti colori: se andassi a Lourdes, tanto per intenderci, credo troverei un cartello con la scritta: "Chiuso". Comunque nulla di grave, tutto che può passare, tranne la malattia di mio padre) a cui si aggiungono preoccupazioni professionali (se ne avrò occasione, ne scriverò).
Debbo delle scuse, ma soprattutto spero che per tutti sia stata un buon Natale. Dopo tutto, lo è stato anche per me.
Seppur in ritardo, vorrei lasciare in dono a chi passa di qui un pensiero: una poesia scritta da Antonia Pozzi l'8 dicembre del 1934. Si intitola: "Confidare" e la trovo bellissima.


Ho tanta fede in te. Mi sembra

che saprei aspettare la tua voce

in silenzio, per secoli

di oscurità.

Tu sai tutti i segreti,

come il sole:

potresti far fiorire

i gerani e la zàgara selvaggia

sul fondo delle cave

di pietra, delle prigioni

leggendarie.

Ho tanta fede in te. Son quieta

come l'arabo avvolto

nel barracano bianco,

che ascolta Dio maturargli

l'orzo intorno alla casa.



10 commenti:

Andrea Perotti ha detto...

Giorgio, anche se in ritardo, Buon Natale e Buone Feste anche a te!

Giovanna Alborino ha detto...

molto belli i tuoi auguri..
speriamo passi presto questo periodaccio, intanto ti auguro un anno nuovo ricco di gioia serenita' e successo professionale..
cari saluti
giovanna

pmor ha detto...

confidare soprattutto in un buon anno, caro Giorgio... un abbraccio!

andrea ha detto...

Tanti auguri da parte mia e di Valentina, per il natale, il 2008 e, soprattutto, per quello che mi sembra essere un periodo difficile.

valentina orsucci ha detto...

che feedata :)

Luca ha detto...

Ciao Giorgio,

ho scoperto questo tuo spazio nel magico mondo della rete (non chiedermi come, mi avvarrei della facoltà di non rispondere) e, sinceramente, mi hai fatto perdere un sacco di tempo! Mi sono perso nei meandri dei tuoi post e...ne ho divorati parecchi! Non mi prolunghero' in lodi sperticate (dal momento che la moderazione dei commenti è stata attivata e che tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog, so già che non mi pubblicheresti!) ma ti dico solo che ti ho letto estremamente volentieri.

Auguri di buon anno

Luca Benincasa

Giorgio ha detto...

@ Luca: il piacere di trovarti (di ritrovarti) è tutto mio...

Giorgio ha detto...

@ Paolo, Andrea, Valentina, Giovanna: continuo in questi giorni lo stordimento da feste (ma non sono le feste a stordirmi) e al pari di certi sottomarini navigo a pelo d'acqua. Sapere che ci siete e che non mi "abbandonate" mi dà coraggio e forza... Mercì

Alessandro ha detto...

I miei migliori auguri...

Giò ha detto...

Ciao
ci sono finita per caso nel tuo blog
vorrei chiederti alcune cose ma non si apre il tuo indirizzo mail
se ti va rispondimi al mio indir
grazie
giò