martedì 30 ottobre 2007

E il naufragar m'è dolce


Oggi non mi va di scrivere come se dovessi cambiare il mondo.

Mi limiterò a dire che non credo agli oroscopi (anche se sono curioso, quando ci incappo) ma forse il mese in cui uno è nato influisce su umori, gusti e stati d'animo.

Io ad esempio adoro l'autunno. Adoro le giornate come quella odierna: umida, piovigginosa, plumbea, grigia, scura, nebbiosa. Dell'autunno mi piacciono i colori del cielo, delle piante, la malinconia della stagione che cade. E la solitudine che induce.

4 commenti:

David ha detto...

In confronto, Leopardi era un allegrone!
Ciao
David

Giorgio ha detto...

David! E' per quello che sei mio amico: mi fai sempre ridere.
E se ieri ero cupo, non ti dico oggi. Non me ne va bene una che è una. Peggio di Bergonzi a Napoli... :-)

elena ha detto...

Certi giorni possiamo davvero andare d'accordo ;)

Giovanna Alborino ha detto...

io adoro l'estate, l'inverno mi mette tristezza